Riqualificazione strutturale, ambientale e funzionale dell’Istituto  Professionale Industria e Artigianato (IPIA) Marconi

Riqualificazione strutturale, ambientale e funzionale dell’Istituto Professionale Industria e Artigianato (IPIA) Marconi

   Riqualificazione strutturale, ambientale e funzionale dell’Istituto Professionale Industria e Artigianato (IPIA) Marconi Descrizione Progetto Seguendo le indicazioni e i criteri operativi contenuti nelle Norme Tecniche (D.M. 17 gennaio 2018) , sono state condotti i seguenti accertamenti che hanno interessato 14 punti di indagine indicati nella planimetria allegata :   rilievo mediante pacometro della posizione delle armature non scoperte delle membrature di calcestruzzo ove effettuare le prove sclerometriche e l’estrazione delle carote da sottoporre a prove di compressione in laboratorio ; misura dell’indice di rimbalzo sclerometrico da correlare alla resistenza a compressione del calcestruzzo determinata con le prove di resistenza meccanica ; misura della velocità di propagazione di microimpulsi (prove ultrasoniche) da correlare alla resistenza a compressione del calcestruzzo determinata con le prove di resistenza meccanica ; estrazione di n. 1O carote dalle membrature in calcest ruzzo (8 pilastri e 2 travi) da sottoporre a prove di compressione in laborator io; estrazione di n. 4 campioni di barre di armatura per la determinazione in laboratorio delle caratterist iche meccaniche; determinazione della profondità di carbonatazione delle carote di calcestruzzo; prove di schiacciamento in laboratorio delle carote estratte; prove di trazione su campioni di barre di armatura prelevati dalla struttura.     Dettagli   Cliente: Comune di Gigliano in Campania (NA) Anno: 2020 Team: Di Girolamo Engineering s.r.l. Ruolo svolto: Valutazione vulnerabilità sismica, Progettazione Definitiva, Esecutiva,  e CSP Importo Progetto : € 2.010.000,00...
REALIZZAZIONE DI UNA PIAZZA AL SERVIZIO DELLA COMUNITA’ DI MARINO

REALIZZAZIONE DI UNA PIAZZA AL SERVIZIO DELLA COMUNITA’ DI MARINO

  Realizzazione di una Piazza al servizio della comunità di Marino   Descrizione Progetto L’iter progettuale vede l’area di copertura trasformata in terrazzo giardino urbano dove aree verde permeabili si alternano ad aree calpestabili che segnano orientamenti e funzioni. La realizzazione di Grandi pergole dove la vite si arrampica sino ad ombreggiare le sedute sottostanti realizzate come un unicum vasiera pergola e sedili. I montanti verticali, di arrampicamento della vegetazione, sono in legno ed in acciaio cor-ten con sezioni esili che tramite cerchiature segnano uno scatolare solidale da issare nella vasiera. Le lavorazioni di trasformazione e riqualificazione dello spazio urbano saranno conseguenziali ad un intervento massivo di rimozione della situazione esistente. Dettagli   Cliente: Comune di Marino (RM) Anno: 2020 Team: Di Girolamo Engineering s.r.l. Ruolo svolto: Progettazione Esecutiva, Direzione Lavori e CSP e CSE Importo Progetto : € 327.965,90...
NUOVA PALESTRA A. MAIURI

NUOVA PALESTRA A. MAIURI

  NUOVA PALESTRA A. MAIURI     Descrizione Progetto La necessità dell’amministrazione è quella di restituire uno spazio all’utenza scolastica, che al momento non può usufruire degli spazi esistenti. La palestra in questione si identifica di “Tipo A1 “Unità da 200 m quadri più i relativi servizi per scuole elementari da 10 a 25 classi; la palestra, obbligatoria negli edifici da 10 a 25 classi, può essere di forma non collegata a dimensioni di campi per giochi agonistici, in quanto l’attività ginnica che vi si svolge è di carattere ludico;La palestra si identifica come caratteristiche tipologiche, di Tipo P2 di dimensioni totali pari a 25,5×17,5 ml. La superficie della palestra è di 540mq (calcolando ambienti interni ed esterni) e l’altezza minima interna della palestra è di 7m. A differenza del vecchio edificio, la nuova palestra è stata orientata verso Nord, dove sono state posizionate delle grandi finestrature a nastro, per due dei quattro lati dell’area destinata all’attività. Questo al fine di mettere in relazione i piccoli utenti con il contesto, e permettere ai genitori/parenti di poter osservare con amore i piccoli durante lo svolgimento delle attività sportive. Pe giungere alla quota della palestra, è stata creata una sistemazione esterna adatta a permettere la sosta, con sedute integrate nei muretti perimetrali. È stata realizzata un’adeguata rampa di accesso, dimensionata per permette l’accesso ai disabili. A tal proposito, si relaziona che tutti gli spazi sono stati dimensionati anche per disabili, con adeguati servizi e accessi opportuni. Dettagli   Cliente: Comune di Frosinone (FR) Anno: 2020 Team: Di Girolamo Engineering s.r.l. Ruolo svolto: Progettazione Definitiva, CSP Importo Progetto : € 1.137.762,48...
Adeguamento Sismico Edificio Scolastico

Adeguamento Sismico Edificio Scolastico

  Adeguamento Sismico del 3° Circolo in Via San Cristofaro   Descrizione Progetto Il plesso scolastico che ospita l’istituto comprensivo 3° Circolo in Portici, è stato realizzato con una struttura in cemento armato che rispetta regole costruttive precedenti alla L.R. 9/83, per cui, lontane dalle attuali regole antisismiche. L’istituto si compone di un unico corpo di fabbrica che si sviluppa principalmente su due livelli, alcuni dei quali ad un livello (corridoi, spogliatoi palestra, sala mensa), avente una geometria fortemente irregolare, sia in pianta che in altezza. Al piano terra, si sviluppa un unico corridoio centrale che collega i vari blocchi rappresentativi dell’edifico, fino al propagarsi della palestra, dando all’edificio una geometria in pianta a “C aperta”. I due livelli sono connessi tra di loro mediante tre scale interne e due scale di sicurezza esterne in acciaio poste nella parte retrostante all’edifico. Gli accessi al fabbricato avvengono per mezzo di scalinate in muratura, con un numero variabile di gradini in funzione del dislivello del terreno, e da due rampe esterne che non rispettano la pendenza dell’8%. Sulla base della documentazione acquisita, riguardante la vulnerabilità sismica e le indagini eseguite sull’istituto scolastico, si rileva un fabbricato sismicamente vulnerabile. Dalla vulnerabilità sismica acquisita e dai sopralluoghi effettuati in sito, strutturalmente l’edificio oggetto di adeguamento è costituito da telai piani in cemento armato unidirezionali, privi di collegamenti trasversali tra di loro, poggianti su fondazioni a plinti isolati. Gli orizzontamenti sono costituiti da solai in travetti prefabbricati ad eccezione della copertura del corpo palestra che è costituita da travi tipo predalles in cemento armato precompresso. Le scelte degli interventi da mettere in atto sul plesso...
Lungomare Cicerone e Augusto

Lungomare Cicerone e Augusto

  Riqualificazione Lungomare Cicerone e Ottaviano Augusto       Descrizione Progetto Gli interventi che riguardano la riqualificazione del Lungomare passano prima di tutto per una regolarizzazione del tracciato stradale. La scelta di regolarizzare il tracciato esistente e prevedere una sezione costante è stata dettata da esigenze sia logistiche che economico-finanziarie, ma si è operato soprattutto in termini di sicurezza stradale e pedonale; non era infatti possibile pensare alla riqualificazione del Lungomare senza pensare ai possibili fruitori. Il tracciato esistente del Lungomare, infatti, caratterizzato da un andamento planimetrico piuttosto pianeggiante presenta una sezione trasversale di larghezza variabile compresa tra 7 e 10 m, e dove i compluvi a cielo aperto defluiscono direttamente sullo stesso Lungomare, sia i marciapiedi che l’asfalto risultano divelti, e manca completamente la ringhiera di protezione. Il Lungomare sarà pertanto interessato da diverse opere di riqualificazione, non solo dal punto di vista stradale, con il rifacimento di parti di tappetino dove risulta necessario, sia perché allo stato attuale è in pessime condizioni, sia perché rettificando la sezione stradale vanno riprese correttamente le pendenze per il corretto deflusso delle acque meteoriche. Per buona parte del Lungomare Cicerone è assente altresì il marciapiedi lato monte, e questo costituisce elevata pericolosità, soprattutto per i pedoni. L’intervento tra l’altro si pone come obiettivo prioritario quello della sicurezza, che potrà essere assicurata mediante la realizzazione di un marciapiede lato monte della carreggiata stradale, tale da consentire la fruizione da parte delle attività terziarie e delle residenze che si affacciano direttamente sull’asse viario, attrezzato dove possibile con aree a verde ed aree a parcheggio. Il confine tra la passeggiata lungomare e la sottostante battigia, é...