Edificio Polivalente – Frosinone

Edificio Polivalente – Frosinone

Realizzazione edificio Polivalente per servizi alla persona e centro culturale Descrizione progetto Il progetto per la realizzazione del centro sociale polivalente prevede la costruzione di un fabbricato con una superficie totale di 470 mq per il piano terra, e di 538 mq per il primo piano. La prima scelta progettuale  rilevante è stata quella di realizzare una struttura aperta il più possibile verso esterno, una struttura dotata di ampie bucature, in moda da mettere in contatto l’interno con l’ambiente esterno. In un contesto nel quale sembra che il rapporto con la natura e l’aria aperta sia più limitato, si è deciso di  consegnare agli utenti della zona Colle Timio,  uno spazio “evocativo” di quell’ambiente naturale.  I principi che hanno guidato alla definizione del progetto sono: la leggibilità dell’intervento  attraverso l’utilizzo del colore, la chiarezza di impianto, attraverso la realizzazione di un centro con funzioni polivalenti e indipendenti tra loro; la caratterizzazione degli spazi, attraverso l’utilizzo di forme e materiali precisi, in moda da renderli accoglienti,  e rassicuranti agli occhi degli utenti ; le caratteristiche di qualità degli spazi interni, disegnando degli ambienti indipendenti tra loro ma collocati nello stesso edificio.Un elemento che è diventato costante per tutta la progettazione è stato il colore: l’applicazione corretta del colore all’esterno dell’edificio e in modo particolare in tutti gli  ambienti  favorisce il benessere psicofisico, e le motivazioni dei fruitori, siano essi bambini, genitori, anziani, disabili ed aumenta la qualità ambientale e favorisce la capacità di concentrazione. Un ambiente culturale – formativo – sociale  come quello che dovrà essere dell’edificio polivalente, ha bisogno di un grado di comfort che passa attraverso la percezione...
Centro Arti & Cultura – Roccabascerana

Centro Arti & Cultura – Roccabascerana

Centro per le Arti e per la Cultura Descrizione progetto Gli interventi stati individuati dall’Amministrazione Comunale e riguardano la realizzazione del nuovo centro per le arti , per la cultura e lo sport a servizio della Comunità di Cassano Caudino, nell’area precedentemente occupata dall’edificio dismesso della ex scuola materna, e dell’intero territorio comunale per lo sviluppo del turismo a livello locale e intercomunale.  Tale area si trova in posizione centrale rispetto a tutto il territorio Comunale e risulta di facile accesso dalla viabilità esistente. Sotto l’aspetto urbanistico la zona oggetto dell’intervento ha destinazione pubblica ed è servita in modo ottimale dalle reti esterne dei servizi richiesti per soddisfare le esigenze connesse all’esercizio del complesso polifunzionale (fogna, rete idrica, rete elettrica e telefonica). Pertanto la localizzazione appare in perfetta sintonia sia con lo sviluppo urbanistico del centro abitato sia con le esigenze di gestione e fruibilità del nuovo complesso. Gli interventi previsti sono finalizzati a favorire un miglioramento della qualità del turismo attraverso il potenziamento degli spazi per le attività  sociali, e culturali. L’intento è quello di realizzare una struttura adeguata ai bisogni dell’utenza dell’intera Valle Caudina, raggiungere cioè un giusto equilibrio tra il livello qualitativo richiesto e le esigenze dell’utente, affinché i luoghi di intervento possano divenire un vero e proprio spazio pubblico completamente integrato al tessuto cittadino. L’ intervento prevede la realizzazione del centro per le arti che si sviluppa in un edificio a due piani. A livello volumetrico si distingue la zona del centro per le arti e per lo spettacolo e degli annessi servizi, che è caratterizzata da una copertura curva in legno lamellare, dalla zona...
Istituto Scolastico Comprensivo – Villaricca

Istituto Scolastico Comprensivo – Villaricca

Realizzazione Istituto Scolastico Comprensivo   Descrizione progetto La progettazione prevede la realizzazione di un Istituto comprensivo che include una scuola materna, una scuola elementare e una scuola media. L’edificio, progettato in cemento armato, si base su uno schema di blocchi a diverse altezze che definiscono le differenti funzioni. È stata elaborata un’idea progettuale articolata, attraverso la frantumazione del volume in tanti corpi edilizi, a causa del rapporto variabile che si stabilisce tra le singole quote e l’andamento del terreno. Le coperture degli ambienti poste a diverse quote vengono così pensate giacenti su un unico piano inclinato. L’organismo si presenta così come un corrugamento del terreno, un dolce alternarsi di rilievi e depressioni. Una forma architettonica che invita alla scoperta, evidenzia e mette in risalto come in una cornice i percorsi e i movimenti dei suoi utenti, configurando volumi scattanti in un contesto attraversato da un ponte sopraelevato. Da un punto di vista meramente distributivo, l’idea progettuale si basa sulla volontà di creare un impianto chiaro che porti ad una coerente organizzazione spaziale delle attività. L’obiettivo è quello di prolungare gli spazi interni proiettandoli all’esterno attraverso propaggini architettoniche e spaziali atte a creare un dialogo diretto con il circostante. Si è previsto la realizzazione di elementi in grado di vedere e “ leggere “ l’ambiente limitrofo da altezze e prospettive differenti in modo che lo sguardo, potente fattore unificante, consente di cogliere l’appartenenza del costruito e realizzare un’architettura che sottolinei la trasparenza verso lo spazio scoperto. La proposta progettuale prevede, così, la creazione di “ strutture di cerniera “ tra lo spazio dell’uomo e tutto ciò che è fuori di...
Centro Sociale – Roccabascerana

Centro Sociale – Roccabascerana

Realizzazione  centro sociale di aggregazione per i giovani e gli anziani Descrizione progetto L’intervento prevede la realizzazione di un  centro di aggregazioni per gli anziani e per i giovani che si sviluppa in un edificio  a tre livelli, di cui uno seminterrato.La precisa collocazione del nuovo fabbricato in un lotto racchiuso da due strade ( Via Veneto e via Fontana) collocate ad una  differente quota, è stato uno dei motivi determinante per la realizzazione di tale progetto. Infatti l’idea  del nuovo fabbricato nasce dalla rotazione intorno ad un asse immaginario di due volumi (esattamente di due cubi). Tale rotazione viene dettata dalla volontà di conferire “ al luogo” una continuità, i corpi mutano, ruotano, si plasmano , assumono una collocazione  ben precisa, si “ preparano” ad “accogliere” l’utenza proveniente dalle due strade. Un Corpo verticale, corrispondente al collegamento verticale, sottolinea  l’asse della rotazione, esso si manifesta interamente vetrato,  ed essendo completamente illuminato nelle ore notturne funge da “ faro” della borgo, diventando una costante nel paesaggio notturno . Lo scopo è quello di conferire un carattere unitario all’area, contribuendo a favorirne l’identificazione e la riconoscibilità. Tutti i luoghi della struttura risultano accessibili alle persone con problemi di locomozione , secondo quanto prescritto dalla legge sull’abbattimento delle barriere architettoniche. I bagni ad ogni piano sono di dimensioni adeguate anche da parte di persona su sedia a rotelle. Tutta la struttura è stata progettata per soddisfare i requisiti di sostenibilità ambientale Dettagli   Cliente: Comune di Roccabascerana (AV) Anno: 2010 Team: Di Girolamo Engineering s.r.l. Ruolo svolto: Progettazione Definitiva, Esecutiva e Coordinamento della sicurezza in fase di progettazione Importo Progetto : € 905.000,00...
Parcheggio Multipiano – Manziana

Parcheggio Multipiano – Manziana

Realizzazione di un parcheggio multipiano Descrizione progetto Dallo studio dello stato esistente sono scaturite le scelte progettuali tecniche per la risoluzione delle problematiche attuali, definendo un intervento basato essenzialmente sull’esigenza di creare un numero sufficiente di parcheggi a servizio della stazione e di una nuova arteria viaria di collegamento con via Cerveteri. In particolare l’obiettivo del presente intervento è quello di realizzare un centro di interscambio modale, con relativa strada di collegamento, in modo da garantire un miglioramento del trasporto pubblico e  attraverso la definizione di standard qualitativi nell’iter metodologico della redazione del progetto.Lo studio progettuale, con riferimento agli strumenti di pianificazione a livello regionale e comunale, alle situazioni giuridico-amministrative in corso e alle potenzialità esistenti sul territorio, ha portato alla formulazione di una progettazione che possa contribuire a valorizzare in senso produttivo la capacità di sviluppo che l’ambiente racchiude e, pertanto, a contribuire a diffondere una cultura di salvaguardia e tutela dell’area interessata.L’intento è quello di definire un piano organico attento a tutti i valori esistenti o di nuovo apporto capaci di determinare la riqualificazione unitaria dell’ambiente interessato.La progettazione si caratterizza per i seguenti aspetti : valorizzazione  dell’ambiente  costruito attraverso il miglioramento della qualità e dello spazio ; potenziamento infrastrutturale volto alla valorizzazione e allo sviluppo socio-economico; innalzamento del generale livello di servizio dell’intera maglia stradale     comunale. La metodologia prescelta per l’intervento consente quindi sia di valutare le problematiche ambientali in modo funzionale, sia di utilizzare le informazioni sull’ambiente territoriale in modo utile alla pianificazione  e  alla  progettazione.  I percorsi costruiscono un tema strategico nella riqualificazione della scena urbana:Il tema della costruzione di ambiti coerenti; Il tema della mobilità...