Variante della S.P. 240 all’abitato di Capurso (BA)

 

Descrizione progetto

La S.P. 240 (ex S.S. 634) “Delle Grotte Orientali” che da Triggiano arriva a Castellana Grotte, attraversa l’abitato di Capurso provocando seri problemi al traffico cittadino e nello stesso tempo registra gravi perditempo per gli utenti in attraversamento. Sorge quindi la necessità di creare una variante della S.P. 240 nell’abitato di Capurso in maniera da decongestionare il traffico della città e nello stesso tempo consentire un rapido collegamento con la S.S. 100.

La scelta progettuale, tra le due possibili alternative esistenti di passaggio a sud o a nord dell’abitato di Capurso, è stata per quella a Sud che prevede l’attraversamento della zona artigianale di Capurso. Si è scartato il passaggio a nord perché avrebbe comportato un ulteriore aggravamento della situazione del traffico sia nel Comune di Capurso sia nella zona compresa tra il predetto comune e quello di Triggiano, in forte espansione urbanistica negli ultimi anni. Il progetto pertanto, riguarda la costruzione di una strada di variante della S.P. 240 all’abitato di Capurso, che passa a sud dello stesso collegandosi con via Cristoforo Colombo in corrispondenza della semirotatoria nella quale confluiscono via Visceglie, via Isonzo e via Montesano. La predetta soluzione offre la possibilità di collegare rapidamente S.P. 240 con la S.S. 100 senza interessare l’abitato di Capurso e Triggiano attraverso via C. Colombo.

La nuova strada di variante avrà inizio dalla S.P. 240 in corrispondenza circa del Km 3+500, proseguirà diramandosi da una rotatoria (denominata E) a tre bracci con diametro esterno pari a 42 m. Confluiranno nella predetta rotatoria oltre alla strada di variante in costruzione anche i due tratti della S.P. 240 interrotti dalla rotatoria.

Il nuovo tracciato stradale è previsto con sezione del tipo C1 del D.M. 05/11/2001 ed è costituito da quattro tratti:

  • Tratto A – B: della lunghezza di circa 450 m, il cui tracciato si sovrappone a via Cristoforo Colombo, con inizio dalla rotatoria A con via Casamassima e termine sulla rotatoria B in cui confluiscono via Risceglie e via Isonzo;
  • Tratto B – C: della lunghezza di circa 350 m il cui tracciato si sviluppa dalla Rotatoria B alla rotatoria C, quest’ultima posta in corrispondenza della via per Cellamare;
  • Tratto C – D: della lunghezza di circa m 600 il cui tracciato si sviluppa dalla Rotatoria C dalla rotatoria D dove interseca la strada comunale “Difesa”;
  • Tratto D – E: della lunghezza di circa m 900, il che si sviluppa dalla rotatoria D alla rotatoria E, quest’ultima ubicata in corrispondenza dell’intersezione con la S.P. 240 “delle Grotte Orientali”.

L’intervento si estende complessivamente per ml 2.300 con la maggiorazione delle confluenti alla strada principale.

Per tutte le predette intersezioni della variante in progetto con le strade comunali intersecate sono previste rotatorie del diametro esterno pari a 42 m ed una rotatoria A di incrocio con la strada comunale da Capurso a Casamassima del diametro esterno pari a 35 m.I tratti B-C, C-D e D-E dell’asta principale interessano quattro compluvi del reticolo idrografico risolti con tombini scatolari in c.a. gettati in opera.Le intersezioni con il reticolo idrografico sono meglio dettagliate nella relazione idrologica ed idraulica del progetto di cui trattasi.Lungo la strada in progetto è prevista la realizzazione di idonei accessi coordinati per assicurare un collegamento delle aree attigue in condizioni di sufficiente sicurezza e fluidità.

Dettagli

 

  • Committente Città Metropolitana di Bari
  • Anno 2018/19
  • Superficie 2.300 ml
  • Team DGE, SPI, Arch. E. Conte, Geol. F. Cuccurullo
  • Ruolo svolto Supporto al RUP – Progetto Esecutivo, Coordinatore per la Sicurezza in fase di Progettazione