Realizzazione del Campanile e della Sacrestia del Santuario della Madonna di Viggiano

 

Descrizione progetto

 

Il Santuario Madonna del Sacro Monte di Viggiano è situato nella valle dell’Agri su uno dei monti più alti dell’Appennino ed è il più importante ed uno dei più antichi della Lucania; l’ambito di appartenenza è quello del Volturnino, condiviso dai comuni di Marsicovetere, Viggiano e Calvello e con auna superficie di circa 26  Kmq. Dal punto di vista morfologico si rileva un carattere prevalentemente montuoso, ma con la presenza di numerosi episodi singolari, quali i campi carsici, il sistema articolato di crinali e dei profili montuosi, le selle, i canaloni ed i tratti di roccia affiorante. In particolare il sistema della Madonna di Viggiano è caratterizzato soprattutto dall’emergere della roccia nuda e da episodi di recenti rimboschimenti. Il sistema insediativo è caratterizzato dalla presenza del centro storico di Marsicovetere, delle due infrastrutture turistico – invernali, dei due episodi di rilievo dell’architettura religiosa di Madonna del Saraceno e di Madonna di Viggiano e di alcune masserie e piccoli manufatti edilizi. l’area in questione ricade nell’ambito del Piano Particolareggiato “Volturnino – Monte di Viggiano” della Regione Basilicata, in cui la Cresta di Madonna di Viggiano è catalogata come “Elemento di valore eccezionale”. Il Santuario Madonna del Sacro Monte di Viggiano è situato a 1725 sul l. m. e la sua costruzione risale ai primi secoli del mille, ed è considerato il  più importante della Regione Basilicata ; realizzato in pietra con pianta rettangolare sul luogo in cui venne rinvenuta da  pastori la statua bizantina della Madonna Nera. Nei mesi da Maggio a settembre di ogni anno, in una tradizione ormai consolidata da secoli,  il luogo diventa meta di pellegrinaggio di migliaia di fedeli, a seguito del trasferimento della statua della Madonna . Con il presente progetto ,in conformità alle previsioni contenute nel Progetto preliminare, si prevede la realizzazione del Campanile , in adiacenza all’esistente chiesa ,quale riferimento e richiamo valle per i fedeli che dalla valle risalgono la Vetta, nonché l’ampliamento della Sacrestia in adiacenza all’esistente chiesa. E’ prevista, altresì la realizzazione di un nuovo serbatoio di accumulo idrico , completamente interrato, a servizio del complesso religioso e sue pertinenze , in sostituzione di quello esisteste , parzialmente fuori terra ed oramai obsoleto ed insufficiente.  Il Campanile , ai fini di minimizzare gli impatti e l’invasività della nuova costruzione rispetto all’esistente chiesa ,viene previsto di modeste dimensioni , con pianta quadrata 4.14×4.14 m , sviluppatesi per un’altezza di 11.40 m ; la copertura è prevista a falde inclinate ,rivestita in tegole. Sono previsti quattro impalcati serviti da una scala attraverso la quale si accede al gruppo campanario posto sul quarto impalcato a quota 8.20. l campanile verrà realizzato in corrispondenza dell’area di sede dell’attuale serbatoio idrico, che obsoleto ed inadeguato per volume di accumulo, viene demolito

 

 

Dettagli

 

  • Cliente: Comune di Viggiano (PZ)
  • Anno: 2010
  • Team: Di Girolamo Engineering s.r.l.
  • Ruolo svolto: Progettazione Preliminare, Definitiva, Esecutiva, Direzione Lavori e Coordinamento della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione
  • Importo Progetto : € 700.000,00
  • Fine Lavori: 2015